Tag archives for effetto placebo

Allora l’efficacia dei farmaci omeopatici è solo placebo, suggestione?

Questa è la falsità più amata dagli avversari dell’omeopatia. Anche perché fa facilmente presa sui poco informati.

Innanzitutto, placebo significa che è solo questione di suggestione, di auto-convincimento che una certa terapia mi farà del bene. Sotto questo aspetto, una quota di placebo è presente in qualsiasi forma di terapia. Sapevate, che secondo molti studi clinici, gli effetti positivi degli psicofarmaci sarebbero dovuti principalmente a effetto placebo?

Torniamo all’omeopatia. È immaginabile un effetto placebo in neonati? Si può rispondere di sì, ma è abbastanza forzata come risposta. I neonati sono curati omeopaticamente con buoni risultati.

È possibile un effetto placebo che, per patologie croniche, duri per anni e decenni? Un po’ tosto rispondere di sì

È possibile un effetto placebo in animali curati omeopaticamente? Per i mammiferi – cani, gatti, mucche … elefanti – l’efficacia dell’omeopatia è spiegata solo come placebo. Bene, ma allora bisogna essere logicamente sequenziali e ammettere che un animale abbia piena consapevolezza che non solo il suo proprietario lo sta curando ma anche che l’acqua della ciotola contiene granuli disciolti e che debba conoscere che cos’è un farmaco e che cos’è l’omeopatia. Delle due l’una: o è una bufala – restando in argomento – che l’omeopatia è placebo oppure dobbiamo ammettere conoscenze culturali negli animali che devono spingerci a un maggior rispetto nei loro confronti.

È possibile effetto placebo nei pesciolini rossi, nei polli di batteria ecc ecc. Qualche critico ha avuto la sfrontatezza di dire di sì!!!

È possibile effetto placebo in piante trattate omeopaticamente? La vedo dura rispondere di sì

È possibile un effetto placebo su cellule in terreni di coltura trattate con farmaci omeopaticamente? La vedo durissima rispondere di sì

Dottore ho febbre e mal di gola da tre giorni. Da me ho preso Belladonna, che lei mi aveva dato tre mesi fa, ma stavolta non ha funzionato.” Per forza, caro signore, lei stavolta non ha sintomi di Belladonna ma di Lycopodium: è questo che deve prendere. Questo accade molto spesso: i pazienti fanno da sé, convinti che un certo farmaco omeopatico serva per la febbre senza capire che un farmaco omeopatico agisce solo se i suoi sintomi sperimentali corrispondono a quelli del malato. Nell’esempio: se l’omeopatia è placebo, come ha funzionato la prima volta, avrebbe dovuto funzionare anche la seconda volta, invece è solo il farmaco giusto che fa guarire non quello dato a casaccio!

Posted in Omeopatia: quello che è utile sapere | Leave a comment

Swedish Greys - a WordPress theme from Nordic Themepark.