Chi soffre di malattia celiaca può prendere i farmaci omeopatici?

Certamente sì! Sia i granuli e globuli, fatti di zucchero (saccarosio o lattosio) sia le gocce alcoliche.

Alcune ditte producono granuli senza glutine né lattoso (SGL)

L’alcol delle TM e dei preparati in gocce può derivare da barbabietola o da grano biologico. Le varie case farmaceutiche certificano l’assenza di glutine nei loro prodotti finali (cioè, globuli, granuli, gocce) anche quando nelle varie fasi di preparazione del farmaco, utilizzano bioalcol da fermentazione di grano biologico. (vedere il granulo n. 2, pag. 1, autunno 2006).

Il glutine può essere presente se le materie prime da cui si preparano i prodotti omeopatici ne contengono all’origine: nelle tinture madri a basse diluizioni fino alla D3 di Triticum, Secale cereale, Avena sativa, Fagopyrum, Hordeum, Glutein, Cereales germèes.

NB – I farmaci convenzionali si considerano sicuri anche se contenenti amido di frumento poiché si valuta che la quantità di gliadina presente (0,156 mg per 1 grammo di farmaco) è inferiore di molto a quella eventualmente assunta con prodotti dietoterapeutici.

Posted in Omeopatia: quello che è utile sapere and tagged , , . Bookmark the permalink. RSS feed for this post. Leave a trackback.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Swedish Greys - a WordPress theme from Nordic Themepark.